Pharma Influencer MarketingIl pharma influencer marketing è una opportunità innovativa per raggiungere medici e consumatori. Tweet this

 

Le aziende farmaceutiche possono potenziare l’eco dei propri messaggi marketing, frequentando i canali digitali dove si trovano i loro potenziali clienti, puntando sulla capacità degli influencer.

Secondo dati IMS (Institute for Healthcare Informatics):

il 70-75% degli utenti di internet cerca online le diverse opzioni terapeutiche e i relativi effetti collaterali;

il 42% ricorre ai social media per informarsi su questioni di salute;

il 25% discute problemi di salute online;

il 20% è iscritto a una comunità online o un forum.

In pratica, sempre più spesso cerchiamo informazioni sulla salute online. Per i pazienti questa è un’ottima opportunità di reperire informazioni in modo semplice e veloce, ma anche di risparmiare.

Il parere reale delle persone che hanno avuto un problema di salute e hanno sperimentato le cure di professionisti e determinati farmaci, acquista un peso notevole all’interno di comunità virtuali, in cui cerca informazioni chi si trova ad affrontare lo stesso problema di salute.

Per questa ragione le aziende farmaceutiche devono essere presenti nei luoghi in cui avvengono queste attività: ossia online.

 

Influencer Marketing

Uno dei modi più efficaci – e attuale – di partecipare alle discussione online è lavorare con gli influencer e attraverso la loro reputazione inserirsi al centro del dibattito sui consigli medici e le diagnosi.

L’industria farmaceutica può trarre vantaggio frequentando queste comunità, in quanto proprio lì si concentrano migliaia di potenziali clienti (molti k nel gergo della rete).

 

Gli HCP sono sui social

I medici e gli HCP sono attivi sui social, i più moderni di loro hanno aperto un blog, usano DottNet, Linkedin, Facebook e Twitter per condividere informazioni sulle loro competenze.

Nell’ambito dell’influencer marketing la credibilità è essenziale, per questo puntare sui professionisti è la scelta vincente. Gli HCP, infatti, non solo sono ascoltati con attenzione dai consumatori, ma possono influenzare anche i loro colleghi.

Infine, scegliere un professionista della salute significa anche assicurarsi la sua capacità di scrivere contenuti scientifici di qualità.

 

Come individuare gli influencer

Come nella vita quotidiana, anche online vale il principio che i buoni rapporti con le persone che contano costituiscono un elemento vincente.

La rete, ancora una volta, è utilissima per rintracciare gli influencer. Molte aziende ricorrono a Linkedin, ma se si vuole interagire con i medici è opportuno cercarli in DottNet.it.

Altri strumenti utili:

Followerwonk

Ottimo per scovare influencer tra gli utenti di Twitter. Il sito consente di effettuare una ricerca per parole chiave all’interno della biografia degli account Twitter. Il risultato è una lista ordinata per rilevanza, con numero di followers, anzianità del profilo e un numero che indica una sorta di autorevolezza sociale. Followerwonk, infine, consente anche di paragonare più utenti.

Klout

Klout è una piattaforma gratuita che valuta reputation e influenza online (analizza Facebook, Twitter, Instagram, YouTube, Foursquare, Google+, Linkedin, Tumblr, Blogger, WordPress.com, Last.fm. Flickr e Yammer). In pratica, misura la capacità di un utente di creare contenuti e engagement. Il Klout score, soprattutto, negli USA è considerato un parametro effettivo per misurare l’influenza online delle persone.

Tweetreach

Per cercare gli influencer, si può anche ricorrere agli hashtag e analizzare gli utenti che li hanno utilizzati di recente. Tweetreach ordina coloro che partecipato alla conversazione per importanza.

keyhole

Dopo avere inserito un topic, offre preziosi elenchi degli influencer di Twitter e Istagram, cui si aggiungono dettagliate info quali siti di riferimento, argomenti correlati e indicazioni demografiche.

 

 

Le 3 regole per una efficace strategia di influencer marketing

Dopo avere trovato gli influencer più adatti, devi interagire con loro.

Prima di contattare gli influencer, è opportuno capire se interagire con loro risulti vantaggioso per l’azienda. Per costruire una buona rete di relazioni con gli influencer servono ottime capacità di gestire le digital PR, dedicandosi con disciplina e savoir-faire ai rapporti “personali” con i profili individuati.

#1 Conosci le regole

Le normative sulla pubblicità dei medicinali variano da Paese a Paese. In Italia sono regolate dall’AIFA. Clicca qui per visualizzare la normativa di riferimento.

#2 Scegli gli influencer con consapevolezza

Chi consiglia i tuoi prodotti deve essere in linea con i key message del tuo brand.

#3 l’autenticità è fondamentale

Invoglia gli influencer a scrivere nei toni – e sui canali – che gli sono propri, senza suggerirgli un copia-incolla di una fredda descrizione, più adatta a una antiquata brochure di prodotto, che alla dinamica atmosfera della rete.

Dopotutto, se hai scelto bene, ti dovresti fidare del loro parere.