Innovazione per la saluteL’innovazione dei luoghi e dei processi terapici è essenziale per l’evoluzione del SSN. Tweet this

Dal 10 al 12 novembre 2016, si tiene a Milano S@lute 2016 – Il forum dell’innovazione per la salute: l’inedito evento dedicato all’innovazione nell’ambito della Sanità e del sistema della salute.

Tre giorni, ricchi di eventi e dibattiti, trasformeranno la sede della Regione Lombardia (Palazzo Lombardia, piazza Città di Lombardia 1) in un luogo per interrogarsi e approfondire il tema dell’innovazione in Sanità insieme ai protagonisti del settore.

La manifestazione – realizzata in collaborazione con Regione Lombardia, promossa da Allea e FPA, con Motore Sanità, in partnership con Edra e il Corriere della Sera e con il patrocinio del Ministero della Salute e della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome – si snoda in 4 percorsi:

 

– Salute e Sviluppo

– Salute e Innovazione Organizzativa

– Salute e Sviluppo

– Salute e Innovazione Tecnologica.

 

In un nuovo contesto, in cui la digitalizzazione rappresenta una nuova imprescindibile realtà, innovazione di processo e di prodotto, governo dell’informazione e del dato, ridisegno del modello di continuità assistenziale, si connotano di originali caratteristiche che mirano a soddisfare il crescente bisogno di evitare gli sprechi e di investire – più e meglio – nella qualità della prevenzione, dell’assistenza e della cura.

 

Innovazione per la Salute

Istituzioni, aziende, medici e farmacisti concordano sulla centralità dell’innovazione nell’ambito della salute.

«Abbiamo investito 2 miliardi di euro in più nel Fondo Sanitario Nazionale” – ha dichiarato Emilia De Biasi, Presidente Commissione Sanità del Senato – ma senza una innovazione profonda e governata dei processi, delle modalità di cura e degli strumenti, l’incremento delle risorse risulta meno efficace».

 

I nuovi modelli di Cura Primaria

Nell’ambito del Percorso Salute e Innovazione Tecnologica, Salvatore Ruggiero – CEO Merqurio – è stato scelto come moderatore del convegno “I nuovi modelli di Cura Primaria”.

Tra presentazione, dibattiti e workshop relatori e partecipanti affronteranno l’evoluzione del SSN, che passa attraverso un ridisegno complessivo dei luoghi e dei processi di cura, partendo da una profonda rivisitazione del modello di cura primaria, dalla riorganizzazione della rete ospedaliera e dalla messa a disposizione dei cittadini di servizi di continuità territoriale e domiciliarizzazione.

In questo contesto, l’identificazione di nuovi modelli di cura primaria capaci di andare coraggiosamente “oltre” la sola medicina di gruppo si configura come centrale rispetto a una reale volontà di efficientamento del sistema.

Prendere spunto dalle migliori pratiche internazionali, ancora una volta, sarà lo spunto per dare vita a un modello innovativo, equo e sostenibile di nuova cura primaria.

 

Intervengono al convegno:

Galdino Cassavia, Direttore Dipartimento delle Cure Primarie e Continuità Assistenziale – ATS Milano Città Metropolitana; Antonio Colangelo, Responsabile Centro Ricerche – GPI; Lucio Corsaro, General Manager – MEDI-PRAGMA; Enrico Desideri, Vice Presidente – Federsanità Anci; Andrea Guandalini, Presidente – IPASVI Mantova; Maria Cristina Ghiotto, Responsabile Settore Assistenza Distrettuale e Cure Primarie – Regione Veneto; Gabriella Levato, FIMMG sezione di Milano; Luisa Mintrone, Direttore Marketing Strategico – Dedalus.